Il porno abbraccia l’ecologia: PornHub pianta alberi in cambio di visualizzazioni Chi vede la pornografia come semplice paradiso di lussuria, depravazione, eccessi e piacere fisico, non ha ancora letto l’ultima comunicazione rilasciata da PornHub. Il famoso sito che offre video in streaming per tutti gli utenti desiderosi di trovare piacere anche senza avere un partner, infatti, ha fatto una promessa alquanto insolita per il settore del porno. Un albero piantato in cambio di 100 video visualizzati. Un albero piantato in onore di una “erezione” La bella iniziativa proposta dal portale sembra essere derivata da un simpatico gioco di parole che, in inglese, si crea con la parola “wood”. Il termine che, infatti, è comunemente tradotto come “legno”, in realtà lascia spazio a diverse interpretazioni tra cui spicca, considerato il settore a cui ci si sta riferendo, quella di “erezione“. Appare chiaro il motivo per cui PornHub, scoperta questa espressione di uso colloquiale, ha deciso di sostenere questa simpatica, insolita e benefica iniziativa. L’animo nobile di PornHub e il sostegno all’Arbor Day Significati maliziosi a parte, l’intenzione di PornHub è stata quella di sostenere l’Arbor Day, la manifestazione che si tiene ogni anno negli Stati Uniti per salvaguardare alberi e piante. L’ultimo Arbor Day si è svolto lo scorso 25 aprile e ha previsto la possibilità, per gli habitué del portale pornografico, di contribuire per una settimana, cioè fino al 2 maggio successivo, al sostegno di questa importante manifestazione ecosolidale. Big Dick per Big …

Il nome ci rimanda all’essenziale, al nocciolo della questione. Ed è proprio questo quello che intende fare questa applicazione, e cioè eliminare tutti quei fronzoli relativi a quando si conosce una persona, per arrivare al succo, ovvero al sesso. Si tratta di un app per smartphone ideata da due russi che permette infatti a tutti coloro che sono alla ricerca di una compagnia per puro e semplice sesso, di trovarla, vicino casa propria magari ed avente gli stessi interessi. Insomma i suoi ideatori non si nascondono dietro un dito, ma lo dichiarano apertamente: vogliono creare un qualcosa che non prometta amore eterno o false speranze ma puro e semplice sesso, appunto. Perchè questa nuova app? L’idea è nata anche perché sempre più donne si lamentano che sui principali siti di incontri, anche quelli finalizzati a fare incontri sessuali, alla fine ci si perda in chiacchiere e si finisca per non concludere nulla. Possiamo definire questa applicazione un passo decisivo verso la totale emancipazione della donna visto che essa è stata proprio ideata pensando alle donne. Le donne non vogliono più solamente incontrare il principe azzurro, l’uomo della loro vita. Alcune sono semplicemente interessate a del sesso coinvolgente e soprattutto sicuro; non vogliono perdere tempo con uomini che fingono di essere innamorati di loro, né passare intere serate a chattare su internet, ma semplicemente un uomo con cui andare a letto. Stop. Dopo niente legami, niente telefonatine, niente di niente. Altro concetto su cui puntano gli ideatori è …

È probabilmente una delle domande più importanti e fondamentali dei nostri tempi con riferimento alle relazioni sessuali. La domanda che si pongono tutti, uomini e donne. L’atto con cui un uomo si spoglia dinanzi ad una donna può essere causa di grande gioia per lei, ma anche di grande imbarazzo, per lui. Da sempre l’uomo ha cercato metodi per aumentare le dimensioni del pene e migliorare le performance sessuali. Il primo elemento che prendiamo in considerazione ai fini del nostro discorso è appunto la grandezza. Quando gli uomini sono ben dotati possono esserci per le donne alcune difficoltà circa la posizione da assumere durante il rapporto. Perciò alcune trovano più comodo stare sopra per poter controllare meglio il rapporto. Ciò però a volte capita anche in presenza di uomini poco dotati, dato che è necessario trovare una posizione che favorisca una penetrazione più profonda. Se questo non funziona o è difficoltoso, il mercato offre una serie di prodotti, come estensori, pillole e quant’altro. A tal proposito basta dare uno sguardo ad internet per vedere siti pieni di compresse miracolose, gel naturali, oli vegetali, pompe che promettono miracoli. Non sono sicura che tali prodotti possano funzionare davvero o rispondano solo alle insicurezze degli uomini e delle loro partner. In casi estremi è possibile ricorrere alla chirurgia. Si badi bene che in questo caso non si tratta di un puro fatto estetico. Ci si avvale della chirurgia solo quando c’è un reale problema di salute. Il secondo elemento …

che è scoccata questa scintilla virtuale, come si prosegue? Ecco i nostri consigli per fare colpo sicuro! Hai già esperienza con il primo match dei servizi di dating online ? Non è necessario essere un oratore smaliziato, basta solo di essere rilassati, autentici e ovviamente avere parecchi argomenti di cui parlare. Continua a leggere se molto spesso ti chiedi come iniziare una conversazione con una persona incontrata online. Tieni botta in chat con i nostri 9 consigli! Inoltre ti faremo comprendere cosa è meglio NON dire! 1.Pianificazione, pianificazione, pianificazione. Una adeguata indagine è fondamentale. Potresti trovarti in imbarazzo perché non hai pensato agli argomenti della chat in anticipo. Ovviamente se sei spigliato non avrai bisogno di fare una ricerca sull’altra persona, ma in ogni caso ti potrebbe aiutare farti una lista (anche solo mentale) di alcuni argomenti da discutere. Prenditi del tempo per leggere il profilo dell’altra persona prima della chat, in genere è una grande fonte di ispirazione (gli piace andare sui rollerblade? l’arte? Il viaggio?). Ti darà anche una idea della sua personalità. 2. Evita le incomprensioni Evitare le incomprensioni è fondamentale. Non puoi pensare che le persone che incroci online conoscano la tua lingua come se fossero nativi. Magari per loro è la seconda lingua o la terza! Dagli tempo per rispondere (a volte usano un dizionario) e mantieni la conversazione ad un livello semplice. Ehi, nel caso potresti addirittura imparare alcune parole della sua lingua! 3. Inizia sempre con un tono positivo. E …

Tutti le conoscono e tutti più o meno le considerano squallide, ma oramai le app di incontri sono qua per restare, rimpiazzando i vecchi "siti di incontri" (come match.com o simili). Chi le usa? Principalmente i single, sopratutto i millennial che sembrano avere grossi problemi a rapportarsi direttamente con l'altro sesso. In molti casi si tratta di persone che vogliono un flirt passeggero o che stanno cercando un nuovo partner. In alcuni casi è solo un modo per conoscere persone interessanti che non sono parte del solito "gruppo di conoscenti" ma in qualche modo hanno una affinità con noi. Ovviamente il mercato di queste app è in continua esplosione, per cui ho voluto fare una recensione di quelle più (e meno) conosciute, selezionandole per facilità d'uso, popolarità, sicurezza, costo e sopratutto privacy. Tinder È probabilmente la prima app di questo tipo che è diventata parte della cultura popolare, sopratutto per il suo modo di "valutare" le persone: swipe a sinistra -> non mi piaci swipa a destra -> mi piaci Nel profilo è possibile inserire fino a 6 fotografie, che possono essere visualizzate rapidamente. Se entrambi gli utenti hanno messo il "mi piace", scatta il "match", cioè è possibile interagire direttamente scrivendosi ed eventualmente puntare ad un incontro dal vivo. L'anno passato Tinder ha introdotto una modalità a pagamento "gold" che consente di vedere in anteprima quali utenti hanno messo il like al proprio profilo, velocizzando così la possibilità di ottenere dei match. E' un sistema ovviamente che avantaggia i membri …

Le persone in genere pensano agli incontri occasionali come se fossero un'unica categoria, ma in realtà esistono tre tipi di sesso casuale: sesso senza relazione, trombamici e sesso con un ex. Una botta e via Sesso senza relazione (anche detto NSA cioè "No strings attached" o in italia "una botta e via") è esattamente quello che sembra. Generalmente riguarda il fare sesso con uno sconosciuto che hai incontrato da pochi minuti. Opppure potete esservi cercati per settimane o mesi prima che l'opportunità si presentasse. Potrebbe essere una cosa di una notte oppure potrebbe essere una abitudine. Gli stimoli possono essere diversi, ma quasi sempre c'è di mezzo l 'alchool (che abbassa i freni inibitori come ben sappiamo). Tinder è probabilmente l'app più usata in tal senso nella fascia di età 16-25 anni. trombamici Riguardo i trombamici, c'è una ragione per la quale si può trovare la parola "amici". In genere si fa con qualcuno che conosci e potrebbe capitare anche più di una volta. Essere trombamici potrebbe essere finalizzato sul sesso oppure potrebbe includere anche delle uscite. Può essere fatto con una conoscenza di facebook ma generalmente non viene fatto con qualcuno che chiami "vero amico" e che chiami nel momento del bisogno. In alcuni casi può essere fatto anche con dei buoni amici e non è detto che finisca per forza male, anche se ci sono situazioni dove gli amici devono fare gli amici e devono smettere di fare sesso assieme. Insomma è una situazione particolare da gestire con …

Menage a Tinder: utenti di 3nder, l’App per gli incontri a 3, raccontano le loro storie In 3nder, gli utenti, per lo più coppie, combinano incontri per una notte di piacere a tre. Abbiamo contattato alcuni utenti dell’App e abbiamo rilevato che il feticcio di includere una terza persona a letto è più attuale (e sexy!) che mai. La prima volta è successo quasi per caso e non ha mai lasciato la testa dell’avvocatessa milanese Vanessa, oggi ventiseienne. Ad una festa nell’appartamento dove viveva con alcune compagne di università, dopo un paio di drink più, fu praticamente presa d’assalto da una delle ragazze con cui condivideva l’appartamento - insieme al suo fidanzato. "Stavamo fumando una sigaretta in terrazza e improvvisamente lei ha cominciato ad accarezzarmi, quasi esibendosi per lui. Quel gioco mi ha lasciato molto eccitata e morivo dalla voglia di partecipare", ricorda. "Il ragazzo è unito a noi e tutto è successo tranquillamente. Nessuno ha dovuto chiedere il permesso per qualsiasi cosa, non c’era gelosia tra di loro. È stato indimenticabile, una delle migliori scopate che abbia mai fatto." Due anni sono passati e Vanessa ha tentato senza successo di ripetere l'esperienza. Ma non riusciva a trovare coppie aperte e disinibite come i suoi amici dell’università. "A peggiorare le cose, i fidanzati che ho avuto in seguito si sentivano feriti se proponevo una notte di sesso a tre. Anche con un’altra donna. Come se volessi dire che non ci sapessero fare …