2020

Gli utenti europei di Facebook dovranno aspettare di utilizzare il servizio di dating del gigante dei social media a causa delle nuove preoccupazioni che la società non aderisce alle leggi europee sulla privacy. Il lancio di Facebook Dating era previsto in Europa per il 13 febbraio. Tuttavia, le autorità di regolamentazione private in Irlanda, dove si trovano gli uffici dell'UE di Facebook, hanno detto di essere state informate del lancio solo dieci giorni prima. Hanno anche detto di non aver ricevuto i documenti che dimostrano che Facebook ha rispettato le leggi europee sulla privacy. Secondo la BBC, un rappresentante di Facebook ha detto in risposta alle affermazioni: "E' davvero importante che il lancio di Facebook Dating sia corretto, quindi ci stiamo prendendo un po' più di tempo per assicurarci che il prodotto sia pronto per il mercato europeo. Abbiamo lavorato con attenzione per creare una forte tutela della privacy e completare la valutazione d'impatto sull'elaborazione dei dati prima del lancio proposto in Europa, che abbiamo condiviso con il [regolatore] quando è stato richiesto". Le preoccupazioni sono sorte perché Facebook è stato accusato in passato di abuso di informazioni private, e la nuova funzione di dating estrae i dati dai profili dei social media per suggerire i partner. Contiene anche la funzione Secret Crush che permette agli utenti di elencare fino a nove amici a cui piacciono segretamente. Facebook dice di aver implementato funzioni di privacy adeguate. Facebook Dating sarà disponibile solo per i maggiori di 18 anni e (ricordiamolo) gli …

2019

Grazie alla rete e in particolare a tutti quei siti che ci danno la possibilità di conoscere nuove persone ed ampliare la nostra rete di amicizie, oggi possiamo assumere varie identità, a seconda di vari fattori. Quando infatti ci iscriviamo ad un sito di incontri, oltre al bello di conoscere nuove persone, c’è anche la cosa interessante di poter apparire ciò che vogliamo. Attenzione che con ciò non vogliamo dire di mentire sul proprio aspetto o sulla propria identità, quanto piuttosto di far leva su determinati lati del nostro carattere che per una serie di circostanze sono sopiti o che possono risultare più attrattivi per l'altra persona. E dunque vogliamo addentrarci nella mille identità che ognuno di noi può assumere in internet, e parlare di quanto possa essere divertente, ma di quanto soprattutto sia necessario per il nostro benessere psicologico. Possiamo scegliere su un sito di mostrare il nostro lato di donne romantiche in cerca del vero amore; in tal caso utilizzeremo un nickname appropriato, che evochi nell’altro puro romanticismo, o semplicemente un’abbreviazione del nostro vero nome. Caricheremo una foto in cui siamo ritratte sorridenti, in un prato, accanto a dei fiori, vicino ad un animale, e così via. Se invece vogliamo mostrare il nostro lato da eterne fanciulline, allora potemmo ricorrere ad un nome che ci ricordi la protagonista dei nostri cartoni animati preferiti; anche in questo caso metteremo una foto di noi stesse con dei peluche oppure proprio la foto del nostro cartone. Se ancora …

2019

Il porno abbraccia l’ecologia: PornHub pianta alberi in cambio di visualizzazioni Chi vede la pornografia come semplice paradiso di lussuria, depravazione, eccessi e piacere fisico, non ha ancora letto l’ultima comunicazione rilasciata da PornHub. Il famoso sito che offre video in streaming per tutti gli utenti desiderosi di trovare piacere anche senza avere un partner, infatti, ha fatto una promessa alquanto insolita per il settore del porno. Un albero piantato in cambio di 100 video visualizzati. Un albero piantato in onore di una “erezione” La bella iniziativa proposta dal portale sembra essere derivata da un simpatico gioco di parole che, in inglese, si crea con la parola “wood”. Il termine che, infatti, è comunemente tradotto come “legno”, in realtà lascia spazio a diverse interpretazioni tra cui spicca, considerato il settore a cui ci si sta riferendo, quella di “erezione“. Appare chiaro il motivo per cui PornHub, scoperta questa espressione di uso colloquiale, ha deciso di sostenere questa simpatica, insolita e benefica iniziativa. L’animo nobile di PornHub e il sostegno all’Arbor Day Significati maliziosi a parte, l’intenzione di PornHub è stata quella di sostenere l’Arbor Day, la manifestazione che si tiene ogni anno negli Stati Uniti per salvaguardare alberi e piante. L’ultimo Arbor Day si è svolto lo scorso 25 aprile e ha previsto la possibilità, per gli habitué del portale pornografico, di contribuire per una settimana, cioè fino al 2 maggio successivo, al sostegno di questa importante manifestazione ecosolidale. Big Dick per Big …

2019

La Apple, si sa, è uno delle più grandi colossi hi-tech che dominano il mercato dell’informatica e della tecnologia smartphone e tune nel mondo. Il suo saldo ruolo nel mercato non è frutto di sola fortuna, ma anche di grande abilità nell’attirare l’attenzione della gente su tutti i suoi prodotti. Ne è un esempio evidente il nuovo iPhone X, che sta monopolizzando l’attenzione di tutti, dai media, ai siti di settore e agli utenti. Dopo l’imminente lancio di un telefonino di nuova generazione, in genere, si diffondono anche numerose trovate pubblicitarie per portare agli occhi dei potenziali acquirenti l’uscita del nuovo prodotto. Il primo sito porno per iPhone Sapevate che il primo sito porno ottimizzato per iPhone nacque addirittura nel 2009? Si chiamava iPorn ed è nato in concomitanza dell’uscita dell’iPhone 3G S. Le funzioni che offriva il sito porno ottimizzato erano numerose, difatti era possibile caricare, commentare e condividere foto o video porno su iPhone, creare profili e inviare messaggi agli altri utenti in forma privata. Oggi con lo sviluppo delle nuove tecnologie di connessione i filmati porno possono essere visti in streaming in qualità HD e scaricati in maniera velocissima, ma generalmente non c’è davvero bisogno di scaricarli, almeno che non si vogliano vedere con più calma in un secondo momento. I siti ottimizzati per il melafonino al momento sono davvero tantissimi e permettono di vedere e scaricare migliaia di video iPhone di tutte le categorie. Ma non solo …

2019

La conoscenza di nuove persone può avvenire in vari modi. Possiamo dire che nel corso del tempo essi sono mutati, anche in base ai contesti storici ed alle tecnologie esistenti. D’altra parte il sesso viene cercato anche da chi non è in coppia. Storicamente sono tanti i modi di cercare persone per incontri sessuali. Oggi stiamo assistendo all’ennesima rivoluzione al riguardo, poiché grazie alle tecnologie informatiche ed a numerosi siti di incontri per sesso, le persone hanno la possibilità da casa di contattare altre persone disposte a vivere assieme una travolgente avventura erotica. E’ molto più semplice oggi rispetto al passato creare l’occasione per conoscere nuova gente; infatti sono aumentati i canali di conoscenza. Per esempio in passato esistevano solo le uscite con gli amici o in comitiva mentre oggi se non hai voglia o ti manca il tempo di uscire, o bene nell’ambito del tuo gruppo di conoscenze non hai trovato nessuno di interessante finora, puoi sperimentare un altro canale, che è quello degli annunci on line, o usare una delle tante App per Smartphone, alcune delle quali sono specifiche per fare sesso senza impegno. Le tipologie di annunci Sono varie le tipologie di annunci che puoi pubblicare; ci sono quelli a scopo sessuale oppure puoi cercare un partner fisso. Noi oggi vogliamo parlarti dei primi e del percorso che dovrai fare per arrivare tramite un semplice annuncio ad avere notti di sesso strepitose con persone sempre diverse. Ci sono molte persone dubbiose a riguardo …

2019

Il nome ci rimanda all’essenziale, al nocciolo della questione. Ed è proprio questo quello che intende fare questa applicazione, e cioè eliminare tutti quei fronzoli relativi a quando si conosce una persona, per arrivare al succo, ovvero al sesso. Si tratta di un app per smartphone ideata da due russi che permette infatti a tutti coloro che sono alla ricerca di una compagnia per puro e semplice sesso, di trovarla, vicino casa propria magari ed avente gli stessi interessi. Insomma i suoi ideatori non si nascondono dietro un dito, ma lo dichiarano apertamente: vogliono creare un qualcosa che non prometta amore eterno o false speranze ma puro e semplice sesso, appunto. Perchè questa nuova app? L’idea è nata anche perché sempre più donne si lamentano che sui principali siti di incontri, anche quelli finalizzati a fare incontri sessuali, alla fine ci si perda in chiacchiere e si finisca per non concludere nulla. Possiamo definire questa applicazione un passo decisivo verso la totale emancipazione della donna visto che essa è stata proprio ideata pensando alle donne. Le donne non vogliono più solamente incontrare il principe azzurro, l’uomo della loro vita. Alcune sono semplicemente interessate a del sesso coinvolgente e soprattutto sicuro; non vogliono perdere tempo con uomini che fingono di essere innamorati di loro, né passare intere serate a chattare su internet, ma semplicemente un uomo con cui andare a letto. Stop. Dopo niente legami, niente telefonatine, niente di niente. Altro concetto su cui puntano gli ideatori è …

2018

È probabilmente una delle domande più importanti e fondamentali dei nostri tempi con riferimento alle relazioni sessuali. La domanda che si pongono tutti, uomini e donne. L’atto con cui un uomo si spoglia dinanzi ad una donna può essere causa di grande gioia per lei, ma anche di grande imbarazzo, per lui. Da sempre l’uomo ha cercato metodi per aumentare le dimensioni del pene e migliorare le performance sessuali. Il primo elemento che prendiamo in considerazione ai fini del nostro discorso è appunto la grandezza. Quando gli uomini sono ben dotati possono esserci per le donne alcune difficoltà circa la posizione da assumere durante il rapporto. Perciò alcune trovano più comodo stare sopra per poter controllare meglio il rapporto. Ciò però a volte capita anche in presenza di uomini poco dotati, dato che è necessario trovare una posizione che favorisca una penetrazione più profonda. Se questo non funziona o è difficoltoso, il mercato offre una serie di prodotti, come estensori, pillole e quant’altro. A tal proposito basta dare uno sguardo ad internet per vedere siti pieni di compresse miracolose, gel naturali, oli vegetali, pompe che promettono miracoli. Non sono sicura che tali prodotti possano funzionare davvero o rispondano solo alle insicurezze degli uomini e delle loro partner. In casi estremi è possibile ricorrere alla chirurgia. Si badi bene che in questo caso non si tratta di un puro fatto estetico. Ci si avvale della chirurgia solo quando c’è un reale problema di salute. Il secondo elemento …

2018

che è scoccata questa scintilla virtuale, come si prosegue? Ecco i nostri consigli per fare colpo sicuro! Hai già esperienza con il primo match dei servizi di dating online ? Non è necessario essere un oratore smaliziato, basta solo di essere rilassati, autentici e ovviamente avere parecchi argomenti di cui parlare. Continua a leggere se molto spesso ti chiedi come iniziare una conversazione con una persona incontrata online. Tieni botta in chat con i nostri 9 consigli! Inoltre ti faremo comprendere cosa è meglio NON dire! 1.Pianificazione, pianificazione, pianificazione. Una adeguata indagine è fondamentale. Potresti trovarti in imbarazzo perché non hai pensato agli argomenti della chat in anticipo. Ovviamente se sei spigliato non avrai bisogno di fare una ricerca sull’altra persona, ma in ogni caso ti potrebbe aiutare farti una lista (anche solo mentale) di alcuni argomenti da discutere. Prenditi del tempo per leggere il profilo dell’altra persona prima della chat, in genere è una grande fonte di ispirazione (gli piace andare sui rollerblade? l’arte? Il viaggio?). Ti darà anche una idea della sua personalità. 2. Evita le incomprensioni Evitare le incomprensioni è fondamentale. Non puoi pensare che le persone che incroci online conoscano la tua lingua come se fossero nativi. Magari per loro è la seconda lingua o la terza! Dagli tempo per rispondere (a volte usano un dizionario) e mantieni la conversazione ad un livello semplice. Ehi, nel caso potresti addirittura imparare alcune parole della sua lingua! 3. Inizia sempre con un tono positivo. E …

2018

Tutti le conoscono e tutti più o meno le considerano squallide, ma oramai le app di incontri sono qua per restare, rimpiazzando i vecchi "siti di incontri" (come match.com o simili). Chi le usa? Principalmente i single, sopratutto i millennial che sembrano avere grossi problemi a rapportarsi direttamente con l'altro sesso. In molti casi si tratta di persone che vogliono un flirt passeggero o che stanno cercando un nuovo partner. In alcuni casi è solo un modo per conoscere persone interessanti che non sono parte del solito "gruppo di conoscenti" ma in qualche modo hanno una affinità con noi. Ovviamente il mercato di queste app è in continua esplosione, per cui ho voluto fare una recensione di quelle più (e meno) conosciute, selezionandole per facilità d'uso, popolarità, sicurezza, costo e sopratutto privacy. Tinder È probabilmente la prima app di questo tipo che è diventata parte della cultura popolare, sopratutto per il suo modo di "valutare" le persone: swipe a sinistra -> non mi piaci swipa a destra -> mi piaci Nel profilo è possibile inserire fino a 6 fotografie, che possono essere visualizzate rapidamente. Se entrambi gli utenti hanno messo il "mi piace", scatta il "match", cioè è possibile interagire direttamente scrivendosi ed eventualmente puntare ad un incontro dal vivo. L'anno passato Tinder ha introdotto una modalità a pagamento "gold" che consente di vedere in anteprima quali utenti hanno messo il like al proprio profilo, velocizzando così la possibilità di ottenere dei match. E' un sistema ovviamente che avantaggia i membri …

2016

Le persone in genere pensano agli incontri occasionali come se fossero un'unica categoria, ma in realtà esistono tre tipi di sesso casuale: sesso senza relazione, trombamici e sesso con un ex. Una botta e via Sesso senza relazione (anche detto NSA cioè "No strings attached" o in italia "una botta e via") è esattamente quello che sembra. Generalmente riguarda il fare sesso con uno sconosciuto che hai incontrato da pochi minuti. Opppure potete esservi cercati per settimane o mesi prima che l'opportunità si presentasse. Potrebbe essere una cosa di una notte oppure potrebbe essere una abitudine. Gli stimoli possono essere diversi, ma quasi sempre c'è di mezzo l 'alchool (che abbassa i freni inibitori come ben sappiamo). Tinder è probabilmente l'app più usata in tal senso nella fascia di età 16-25 anni. trombamici Riguardo i trombamici, c'è una ragione per la quale si può trovare la parola "amici". In genere si fa con qualcuno che conosci e potrebbe capitare anche più di una volta. Essere trombamici potrebbe essere finalizzato sul sesso oppure potrebbe includere anche delle uscite. Può essere fatto con una conoscenza di facebook ma generalmente non viene fatto con qualcuno che chiami "vero amico" e che chiami nel momento del bisogno. In alcuni casi può essere fatto anche con dei buoni amici e non è detto che finisca per forza male, anche se ci sono situazioni dove gli amici devono fare gli amici e devono smettere di fare sesso assieme. Insomma è una situazione particolare da gestire con …

2016

Menage a Tinder: utenti di 3nder, l’App per gli incontri a 3, raccontano le loro storie In 3nder, gli utenti, per lo più coppie, combinano incontri per una notte di piacere a tre. Abbiamo contattato alcuni utenti dell’App e abbiamo rilevato che il feticcio di includere una terza persona a letto è più attuale (e sexy!) che mai. La prima volta è successo quasi per caso e non ha mai lasciato la testa dell’avvocatessa milanese Vanessa, oggi ventiseienne. Ad una festa nell’appartamento dove viveva con alcune compagne di università, dopo un paio di drink più, fu praticamente presa d’assalto da una delle ragazze con cui condivideva l’appartamento - insieme al suo fidanzato. "Stavamo fumando una sigaretta in terrazza e improvvisamente lei ha cominciato ad accarezzarmi, quasi esibendosi per lui. Quel gioco mi ha lasciato molto eccitata e morivo dalla voglia di partecipare", ricorda. "Il ragazzo è unito a noi e tutto è successo tranquillamente. Nessuno ha dovuto chiedere il permesso per qualsiasi cosa, non c’era gelosia tra di loro. È stato indimenticabile, una delle migliori scopate che abbia mai fatto." Due anni sono passati e Vanessa ha tentato senza successo di ripetere l'esperienza. Ma non riusciva a trovare coppie aperte e disinibite come i suoi amici dell’università. "A peggiorare le cose, i fidanzati che ho avuto in seguito si sentivano feriti se proponevo una notte di sesso a tre. Anche con un’altra donna. Come se volessi dire che non ci sapessero fare …

2016

Il sito del canone televisivo è talmente orrendo che ho deciso di mettere assieme varie informazioni. Comunque mettetevi il cuore in pace, lo chiamiamo "canone Rai", ma in realtà la legge ha stabilito che è una "imposta per il possesso dell'apparecchio". Maggiori dettagli dopo. A quanto ammonta il canone annuo per il 2016? Il canone annuo è stato ridotto a 100 euro. Che cos'e' il canone tv? Il canone tv e' un'imposta (Sentenza Corte Costituzionale n. 284 del 26/06/02 - Sentenza Corte di Cassazione del 03/08/93 n. 8549). Il canone tv si rinnova tacitamente e il contribuente, salvo che abbia dato tempestiva disdetta, e' obbligato al suo pagamento ogni anno nei termini stabiliti dalla legge. Chi deve pagare il canone tv? Secondo quanto dispone l'Art. 1 del R.D.L. del 21/02/1938 n. 246, il canone tv dev'essere corrisposto da chiunque detenga uno o piu' apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni radiotelevisive indipendentemente dalla qualita' o dalla quantita' del relativo utilizzo (Sentenza costituzionale 12/5/1988 n. 535 - Sentenza Corte di Cassazione 3/8/1993 n.8549). il punto della detenzione è davvero una infamata, lo si deve pagare anche se è una tv guasta o antica da collezione. L'utenza elettrica fa presumere la detenzione di un apparecchio ricevente? Sì, dal 1 gennaio 2016, la detenzione di un apparecchio si presume nel caso in cui esista un'utenza per la fornitura di energia elettrica nel luogo in cui un soggetto ha la sua residenza …

2015

Ogni anno Apple rivela quali applicazioni per Iphone (giochi inclusi) sono state dei grandi successi e anche quest'anno non si è fatta attendere. E' stato un anno grandioso, sia per i giochi che per gli strumenti di produttività personale, quindi c'era solo l'imbarazzo della scelta tra cui scegliere, anzi casomai il problema era selezionarne solo 50! Comunque sia i membri del team che gestisce l'app store nel regno unito ha compilato una lista delle loro preferite, scegliendo un vincitore per ogni categoria. Ce ne sono diverse, per cui se non le avete ancora scaricate, potrebbe essere il momento giusto! Vince il titolo: la miglior app per iphone del 2015... Enlight Ad un prezzo di circa 3 sterline, Enlight è la miglior applicazione per modificare foto dell'iphone e per farle diventare dei capolavori. Dispone di un vasto set di filtri di post-processo, oltre ad una serie di funzioni pre-impostate, facilmente applicabili. Ed è anche deliziosamente facile da usare! la più innovativa app del 2015 Transferwise money transfer Oltre ad essere un servizio per fare unbonifico internazionale a prezzi concorrenziali, l'app di transferwise è stata premiata perchè ha cambiato il modo con cui si fanno e ricevono bonifici, implementando durante il 2015: TouchID – collegamento al conto di transferwise usando l'impronta digitale Apple Pay – Integrazione per inviare pagamenti fino a 2000 sterline con un click 1Password integrazione con il pratico strumento di gestione delle password Scansione di una carta di debito o credito direttamente dalla fotocamera Migliore gioco per iphone del 2015 …

2015

In corrispondenza della celebrazione del giorno dedicato all'N7 (l'organizzazione militare che nella serie Mass Effect si occupa di proteggere il mondo), Bioware fa uscire un trailer emozionante dedicato all'esplorazione spaziale. Da segnalare Il discorso viene fatto da un capitano "Sheppard" Che ha una voce di donna! I commenti degli stronzi C'e' da segnalare che sulla pagina di Youtube sono stati fatti una serie di commenti negativi e maschilisti sul fatto che la versione "ufficiale" di Sheppard in questa incarnazione sia femminile. Bioware ha sempre dato la possibilità di scegliere il sesso del protagonista e questo ovviamente aveva ripercussioni nelle sottotrame romantiche che si potevano venire a creare durante il gioco. (il gioco è molto aperto da questo punto di vista, dando la possibilità di creare delle relazioni eterosessuali o omosessuali) Una serie di cavernicoli considerano Sheppard come unicamente maschio, perchè probabilmente la loro cultura è estremamente mascolina e ovviamente l'idea di giocare con una donna come protagonista è poco conforme ai loro primitivi standard mentali. Per giocarci... ...purtroppo bisogna attendere fino alle feste del 2016! Il trailer precedente mostrato all'E3

2015

Come ci segnala Lega Nerd, è appena uscito il trailer ufficiale di world of warcraft! La pellicola, co-scritta e diretta da Duncan Jones per Blizzard Entertainment e Legendary Pictures, è l’adattamento del primo videogioco di Warcraft, ovvero Warcraft: Orcs & Humans, facendo riferimento agli eventi ben precedenti di quelli di World of Warcraft. I personaggi su cui ruota la trama, ovvero l’orco Durotan (interpretato da Toby Kebbel) e l’umano Anduin Lothar (interpretato dal “vichingo” Travis Fimmel), sono raccontati ai tempi della Prima Guerra. Il trailer Italiano Il trailer Inglese Sono già in scimmia... ...ma bisogna attendere fino al 2016!

2015

Puntualmente ogni mese cerco su google "auricolari wireless": anche se adoro le cuffie, ci sono delle volte in cui sono impraticabili e vorrei qualcosa di equivalente ma più portabile. Ci sono diversi problemi da affrontare quando si parla di auricolari wireless, come durabilità e forma e puntualmente vengo deluso dai prodotti in commercio. via i maledetti cavi! Non ne voglio più sentire parlare, anche la maggior dei prodotti marcati come "wireless" in realtà passano dietro la testa: che presa per i fondelli! Io voglio solo prodotti veramente wireless. Fortunatamente al Ces 2015 di Las Vegas è stata presentata qualche vera innovazione in materia di audio wireless! Ryan Reynolds knows what's up Bragi Dash Gli auricolari di Bragi sono tra i migliori provati al CES. Ottimo formato e abilitati ai comandi touch. La frizione della gomma mantiene l'auricolare in posizione e sono molto confortevoli, leggeri e non sembra che debbano uscire dall'orecchio. Nei due anni spesi per lo svilippo del prodotto, il team di bragi ha usato degli stampi specificatamente pensati per le compagnie che producono apparecchi per chi ha problemi di udito! I prototipi sono stampati 3d e il contenitore è in grado di ricaricarli 5 volte prima di necessitare una ricarica alla corrente elettrica. La musica ascoltata suonava benissimo anche se eravamo circondati dal brusio della conferenza. Il sistema di cancellazione del rumore è un po' troppo evidente, but siamo rimasti impressionati dalla profondità e limpidezza del segnale. Non è solo un auricolare Il Dash non è semplicemente un …

2014

Quando i siti di incontri tornano veramente utili: questa è la storia di David Petersen, che ha sfruttato a suo vantaggio i siti di incontri per ottenere il risarcimento di quanto sottrattogli. Troppi furti nel giro di pochi giorni. Cinquemila sono stati i soldi che David Petersen si è visto sottrarre nel giro di pochissimo tempo: un'abila ladra infatti è stata in grado di eseguire diversi furti nel giro di pochissimi giorni. La ladra però ha commesso un grosso errore: non si è resa conto che, nell'ufficio dove ha eseguito il furto, erano presenti delle telecamere, le quali hanno ripreso il suo volto, e questo ha dato la possibilità a Petersen di poter riuscire ad avere un'immagine ben chiara del volto della ladra stessa. Quando i social e le autorità non possono fare nulla. Petersen ovviamente non si è di certo lasciato scappare l'occasione di sporgere denuncia per quanto subito: l'uomo subito si è rivolto sia ai social network che alla polizia, attendendo dunque che la soluzione del crimine, ovvero i dati della ladra, potessero essere in suo possesso, e soprattutto che la stessa ladra fosse consegnata nelle mani della giustizia. Purtroppo per lui, nessuno di questi due aspetti gli è stato favorevole: la biondissima ladra infatti non è stata identificata nei social network, e nemmeno dalla polizia, e pertanto sembrava che la situazione fosse ormai perduta. Ma Petersen aveva nelle sua mani un'ultima carta da giocare, quella forse più inaspettata ed efficace in quest'ultimo periodo, ovvero i siti di …

2014

Generalmente criticato perchè "ruba" contenuti senza chiedere autorizzazioni, Google ha deciso di fare un esperimento per fornire una nuova fonte di monetizzazione ai publisher indipendenti. Giovedi' prossimo sarà lanciato (inizialmente negli USA come al solito) il servizio chiamato "Google Contributor." I primi partners Google ha detto che questa nuova feature sarà disponibile per 10 partners (tra cui Mashable, Imgur, Wikihow e Science Daily). Vediamo come funziona Quando un utente accederà al sito di Contributor, potrà decidere di aderire alla beta e offrire 1,2 o 3 dollari al mese ad un sito specifico. Questa "Contribuzione", che sarà gestita tramite un Google Account (quindi dovete almeno avere la gmail), potrà essere pagata tramite uno dei sistemi previsti dal servizio (che immagino saranno google wallet e carta di credito), non viene distribuita su tutti i siti aderenti, ma solo su quelli a cui ho deciso di dare la somma di denaro. In questo modo sarà possibile supportare i siti che si visitano più spesso. Ma per l'utente finale, cioè me, cosa cambia ? Quando il sito riconosce il mio Google Account pagante, la pubblicità del circuito adsense sarà disattivata! Questo è sicuramente un interessante tentativo di monetizzare gli utenti fedeli, senza ricorrere a quella trappola ignobile che è il paywall. Può funzionare ? Secondo i referenti di Google, è un esperimento che cerca di andare incontro alle necessità espresse da diversi utenti, secondo altre persone è solo un modo per vincolare ancora di più le persone ai servizi di Google. Anche perchè, se siete …