Other articles


  1. Le dimensioni contano?

    È probabilmente una delle domande più importanti e fondamentali dei nostri tempi con riferimento alle relazioni sessuali. La domanda che si pongono tutti, uomini e donne. L’atto con cui un uomo si spoglia dinanzi ad una donna può essere causa di grande gioia per lei, ma anche di grande imbarazzo, per lui. Da sempre l’uomo ha cercato metodi per aumentare le dimensioni del pene e migliorare le performance sessuali.

    Aumentare le dimensioni del pene

    Il primo elemento che prendiamo in considerazione ai fini del nostro discorso è appunto la grandezza.

    Quando gli uomini sono ben dotati possono esserci per le donne alcune difficoltà circa la posizione da assumere durante il rapporto. Perciò alcune trovano più comodo stare sopra per poter controllare meglio il rapporto. Ciò però a volte capita anche in presenza di uomini poco dotati, dato che è necessario trovare una posizione che favorisca una penetrazione più profonda.

    Se questo non funziona o è difficoltoso, il mercato offre una serie di prodotti, come estensori, pillole e quant’altro. A tal proposito basta dare uno sguardo ad internet per vedere siti pieni di compresse miracolose, gel naturali, oli vegetali, pompe che promettono miracoli. Non sono sicura che tali prodotti possano funzionare davvero o rispondano solo alle insicurezze degli uomini e delle loro partner.

    In casi estremi è possibile ricorrere alla chirurgia. Si badi bene che in questo caso non si tratta di un puro fatto estetico. Ci si avvale della chirurgia solo quando c’è un reale problema di salute.

    Il secondo elemento è la tecnica. Spesso si sente dire che non sono le dimensioni quelle che contano, bensì con chi lo fai, cioè quanto bravo è il partner.

    Ciò è vero solo in parte; infatti, posto che è molto importante come si muove il tuo compagno, è pur vero che la sensazione è diversa a seconda della dimensione del membro. C’è però da aggiungere un terzo elemento, e cioè la qualità dell’erezione. Come a dire, è meglio piccolo e duro che grande e floscio.

    Ma quando affrontiamo l’argomento dimensioni nel rapporto sessuale, dobbiamo riferirci necessariamente anche alla vagina. Pure se è difficile stabilire la grandezza dell’organo femminile, in quanto non esiste una misura standard, una vagina poco tonificata può essere la causa di problemi durante il rapporto. Alcuni segnali di tale problema posso essere: l’esigenza di introdurre oggetti sempre più grossi al suo interno per stimolarla, oppure se di volta in volta riesce sempre più difficile raggiungere l’orgasmo, o ancora se si riescono ad introdurre con molta facilità tre dita al suo interno.

    Per ottenere una vagina più elastica, anche la donna può praticare gli esercizi di Kegel.

    Questi esercizi, che prendono il nome dal loro inventore, il dottore Arnold Kegel, sono finalizzati a rendere più tonici i muscoli dell’apparato pelvico. In linea di massima sono destinati sia a uomini che a donne. Nello specifico per le donne gli esercizi consistono nella contrazione dei muscoli pelvici. Questi esercizi possono essere fatti da soli o in maniera più divertente aiutandosi con le cosiddette palline cinesi, che aiutano a rafforzare la muscolatura pelvica. Il risultato? Più forza dei muscoli che si contraggono involontariamente durante il rapporto, il che significa orgasmi più intensi.

    Le palline cinesi

    Insomma, importa la dimensione del pene e della vagina, se c’è feeling tra i due, senza dimenticare la tecnica. Nonostante ciò crediamo che la domanda continuerà ad essere al centro dei nostri discorsi e blog. E voi cosa pensate? Contano le dimensioni? Oppure la durezza?

    read more
  2. I tre tipi di sesso casuale

    casual sex 3 tipi

    Le persone in genere pensano agli incontri occasionali come se fossero un'unica categoria, ma in realtà esistono tre tipi di sesso casuale: sesso senza relazione, trombamici e sesso con un ex.

    Una botta e via

    Sesso senza relazione (anche detto NSA cioè "No strings attached" o in italia "una botta e via") è esattamente quello che sembra. Generalmente riguarda il fare sesso con uno sconosciuto che hai incontrato da pochi minuti. Opppure potete esservi cercati per settimane o mesi prima che l'opportunità si presentasse. Potrebbe essere una cosa di una notte oppure potrebbe essere una abitudine. Gli stimoli possono essere diversi, ma quasi sempre c'è di mezzo l 'alchool (che abbassa i freni inibitori come ben sappiamo). Tinder è probabilmente l'app più usata in tal senso nella fascia di età 16-25 anni.

    trombamici

    Riguardo i trombamici, c'è una ragione per la quale si può trovare la parola "amici". In genere si fa con qualcuno che conosci e potrebbe capitare anche più di una volta.

    Essere trombamici potrebbe essere finalizzato sul sesso oppure potrebbe includere anche delle uscite. Può essere fatto con una conoscenza di facebook ma generalmente non viene fatto con qualcuno che chiami "vero amico" e che chiami nel momento del bisogno. In alcuni casi può essere fatto anche con dei buoni amici e non è detto che finisca per forza male, anche se ci sono situazioni dove gli amici devono fare gli amici e devono smettere di fare sesso assieme. Insomma è una situazione particolare da gestire con cautela.

    testimonianza 1

    Avevo una relazione occasioanale con un uomo, ma non l'ho mai chiamato da sobria, solo quando ero un poco ubriaca e avevo voglia di sesso. Sapevo che non c'era un legame emotivo, perchè non avevo interesse a uscire con il tizio se non avevo bevuto, infatti non avevamo nulla in comune se non il sesso. (donna, 23 anni)

    testimonianza 2

    Ho avuto un trombamico quando ero alle superiori e comunque era un buon amico. Non abbiamo mai avuto sentimenti profondi, ma il sesso era grandioso. Infatti lo considero il miglior amante che abbia mai avuto. Infatti quando torno a visitare la mia famiglia, ogni tanto ci vediamo e riaccendiamo la passion. (donna, 25 anni)

    testimonianza 3

    Era un giocatore della squadra di calcio con cui volevo avere una relazione. Non avevamo nulla in comune tranne il sesso. La maggior parte delle persone nemmeno si è accorta che ci stavamo sbattendo. (donna, 22 anni)

    Un problema del rapporto tra i trombamici è che le persone raramente parlano delle loro aspettative o dei loro sentimenti. Non parlano delle loro relazioni, perchè dopotutto è una specie di relazione ma non è riempita di "ti amo". Insomma quando avviene, non viene discussa.

    Sesso con l'ex

    Un'altra forma di sesso casuale è il sesso con il/la ex. Se sei ingrifato o solo potresti voler chiamare il tuo ex. Oppure sei in un momento in cui ti rendi conto che la miglior relazione era co il tuo ex e quindi ti chiedi "ma se ci riprovassi?". "Potrebbe funzionare?". Il problema è che le ricadute di questa scelta sono innumerevoli.

    Altri tipi di sesso casuale

    Ci sono altri tipi di sesso casuale? Ovvio! Consideriamo l'esempio di una donna, che da "una botta e via" è passata a "trombamici".

    Ci ho provato un tizio due anni fa. Non lo conoscevo e non mi aspettavo di vederlo nuovamente. Sono passati due anni e siamo diventati ottimi amici! Ogni tanto facciamo sesso senza entra nelle rispettive vite, di mutuo accordo.

    Il sesso occasionale può assumere diverse forme, tante quante persone esistono che vogliono farlo!

    read more
  3. Menage a Tinder: utenti di 3nder, l’App per gli incontri a 3, raccontano le loro storie

    Menage a Tinder: utenti di 3nder, l’App per gli incontri a 3, raccontano le loro storie

    In 3nder, gli utenti, per lo più coppie, combinano incontri per una notte di piacere a tre. Abbiamo contattato alcuni utenti dell’App e abbiamo rilevato che il feticcio di includere una terza persona a letto è più attuale (e sexy!) che mai.

    L'App 3nder

    La prima volta è successo quasi per caso e non ha mai lasciato la testa dell’avvocatessa milanese Vanessa, oggi ventiseienne. Ad una festa nell’appartamento dove viveva con alcune compagne di università, dopo un paio di drink più, fu praticamente presa d’assalto da una delle ragazze con cui condivideva l’appartamento - insieme al suo fidanzato.

    "Stavamo fumando una sigaretta in terrazza e improvvisamente lei ha cominciato ad accarezzarmi, quasi esibendosi per lui. Quel gioco mi ha lasciato molto eccitata e morivo dalla voglia di partecipare", ricorda. "Il ragazzo è unito a noi e tutto è successo tranquillamente. Nessuno ha dovuto chiedere il permesso per qualsiasi cosa, non c’era gelosia tra di loro. È stato indimenticabile, una delle migliori scopate che abbia mai fatto."

    Due anni sono passati e Vanessa ha tentato senza successo di ripetere l'esperienza. Ma non riusciva a trovare coppie aperte e disinibite come i suoi amici dell’università.

    Un trio a letto

    "A peggiorare le cose, i fidanzati che ho avuto in seguito si sentivano feriti se proponevo una notte di sesso a tre. Anche con un’altra donna. Come se volessi dire che non ci sapessero fare a letto", dice Vanessa. "Sono anche andata in alcune case di swing, ma non mi sentivo attratto da nessuno. Erano coppie adulte, che avrebbero potuto essere amici dei miei genitori."

    L'avvocatessa ha deciso allora di ricorrere alla tecnologia. Si è registrata su un sito di incontri specifico per scambio di coppie e sesso a tre, e ha scoperto un'applicazione che va dritto al punto quando l'obiettivo è un rapporto a tre. In 3nder sono iscritti solo le coppie che vogliono invitare qualcuno a letto o single desiderosi di ricevere questo invito.

    Il sistema è molto simile al Tinder. L'utente dà un "mi piace" all’utente che attira la sua attenzione, dopo aver visto le foto e informazioni come l'età, le preferenze sessuali e gli hobby. Se l’interesse è corrisposto 3nder avvisa le persone coinvolte e ha inizio una chat per mettersi d’accordo per un incontro. L'applicazione mantiene questa chat aperta per un massimo di tre giorni - periodo in cui il trio di utenti ha la possibilità di organizzare (o meno) un incontro personale.

    Il successo di una tecnologia specifica per la pratica del menage a tre mostra come il feticcio sia più attuale che mai, anche se è ancora considerato "cosa da coppia moderna" e per alcuni un tabù. Grazie all’applicativo, Vanessa conosciuto online bella gente, giovane, divertente e con desideri sessuali simili ai suoi. "Negli ultimi quattro mesi, ho combinato incontri con cinque coppie tramite 3nder o il sito di incontri, tutte composti da donne bisessuali e uomini eterosessuali. Ho scopato con tre di loro", dice.

    Come l’avvocatessa, la personal trainer romana Angelica *, 28, praticante del sesso a tre da sette anni, preferisce ricorrere all’aiuto di 3nder per trovare partner - sono già andata a letto con due doppie che ho conosciuto tramite l’applicativo. "Si è scelti o si scelgono persone che non si conoscono, ma tutti sanno il motivo per cui si è lì. Non c’è la possibilità che l’incontro si trasformi in una scenata di gelosia", spiega.

    Il rischio nel farci coinvolgere in rapporti a tre con una coppia di amici è nel fatto che il tutto si trasformi in una grande discussione della loro relazione, con me presa in mezzo. Su 3nder riesco a conoscere coppie di sconosciuti con cui ci si diverte a letto senza il rischio di coinvolgimenti sentimentali.

    read more

social