PornHub pianta un albero ogni 100 video visti

Il porno abbraccia l’ecologia: PornHub pianta alberi in cambio di visualizzazioni

Chi vede la pornografia come semplice paradiso di lussuria, depravazione, eccessi e piacere fisico, non ha ancora letto l’ultima comunicazione rilasciata da PornHub. Il famoso sito che offre video in streaming per tutti gli utenti desiderosi di trovare piacere anche senza avere un partner, infatti, ha fatto una promessa alquanto insolita per il settore del porno. Un albero piantato in cambio di 100 video visualizzati.

Big tree, big dick

Un albero piantato in onore di una “erezione”

La bella iniziativa proposta dal portale sembra essere derivata da un simpatico gioco di parole che, in inglese, si crea con la parola “wood”. Il termine che, infatti, è comunemente tradotto come “legno”, in realtà lascia spazio a diverse interpretazioni tra cui spicca, considerato il settore a cui ci si sta riferendo, quella di “erezione“. Appare chiaro il motivo per cui PornHub, scoperta questa espressione di uso colloquiale, ha deciso di sostenere questa simpatica, insolita e benefica iniziativa.

L’animo nobile di PornHub e il sostegno all’Arbor Day

Significati maliziosi a parte, l’intenzione di PornHub è stata quella di sostenere l’Arbor Day, la manifestazione che si tiene ogni anno negli Stati Uniti per salvaguardare alberi e piante. L’ultimo Arbor Day si è svolto lo scorso 25 aprile e ha previsto la possibilità, per gli habitué del portale pornografico, di contribuire per una settimana, cioè fino al 2 maggio successivo, al sostegno di questa importante manifestazione ecosolidale.

Big Dick per Big Tree: questa l’idea di PornHub

Gli utenti che avevano intenzione di contribuire all’iniziativa non dovevano far altro che visualizzare i video appartenenti alla categoria Big Dick. Una volta che uno di questi filmati avrebbe raggiunto le 100 visualizzazioni, il portale si sarebbe impegnato a piantare un nuovo albero, sostenendo una delle seguenti fondazioni: Arbor Day Foundation, Trees for the Future o American Forests.

I numeri di PornHub

Che la popolazione mondiale ami la pornografia è stato più che dimostrato dai numeri presentati con orgoglio dal portale in seguito all’iniziativa proposta nel 2014: 13473 sono le piante che PornHub si è impegnato a piantare in cambio delle 100 visualizzazioni per video. Questo vuol dire, facendo un rapido calcolo, che il sito ha ricevuto un numero di visualizzazioni che si avvicina quasi al milione e mezzo.

Save the boobs: PornHub non pensa solo agli alberi

Aderire alla manifestazione Arbor Day non ha costituito, per PornHub, il primo impegno nel sociale. Nel 2012, infatti, aveva già lanciato la campagna Help Save the Boobs, che letteralmente significa “aiutateci a salvare le tette”. Per quanto volgare possa sembrare il nome dell’iniziativa, lo scopo era ben diverso. Quando venivano visualizzati 30 video appartenenti alle due categorie a tema seno, veniva donato 1 cent. Al termine della campagna il ricavato, corrispondente a 75000 dollari, è stato devoluto a favore di due associazioni che si occupano della ricerca scientifica per combattere il tumore al seno.

Il pregiudizio delle tv americane: niente spot per il porno

Nonostante gli impegni dimostrati da PornHub a contribuire, pur facendosi una consistente ma sana pubblicità, a far del bene, al pianeta e alla popolazione, le tv americane sono ancora molto ostiche e influenzate dal pregiudizio nei confronti del sito leader nel settore pornografico. La CBS, nel 2013, ad esempio, si rifiutò di mandare in onda pubblicità del famoso portale nonostante lo spot fosse privo di significati espliciti alla sfera sessuale. Forse è stato proprio questo ostracismo a portare dirigenti ed esperti di marketing a trovare una strada alternativa per promuovere il portale, concorrente numero uno di YouPorn.

Pubblicità gratuita per iniziative di grande valore

Il fatto di sfruttare lo scopo benefico per farsi pubblicità non è di certo celato da PornHub stesso, che, tramite Mike Williams, responsabile della comunicazione, afferma:

“E’ il nostro modo per farci pubblicità, per dare risalto al nostro nome facendo nel contempo qualcosa di utile”.

Bisogna tuttavia considerare un dato di fatto: che le donazioni promesse sono state effettuate sul serio e che, pertanto, gli impegni presi da PornHub in passato sono stati sempre portati a termine. Mettendo da parte pregiudizi ed eccessivo senso del pudore e senza scandalizzarsi di nulla, bisognerebbe tener conto più dei risultati raggiunti che del metodo usato per raggiungerli. Come diceva Machiavelli, a volte “Il fine giustifica i mezzi“.

social