Other articles


  1. Otto dolcissimi consigli rompere il ghiaccio in chat

    che è scoccata questa scintilla virtuale, come si prosegue? Ecco i nostri consigli per fare colpo sicuro!

    8 consigli per rompere il ghiaccio in chat

    Hai già esperienza con il primo match dei servizi di dating online ? Non è necessario essere un oratore smaliziato, basta solo di essere rilassati, autentici e ovviamente avere parecchi argomenti di cui parlare.

    Continua a leggere se molto spesso ti chiedi come iniziare una conversazione con una persona incontrata online. Tieni botta in chat con i nostri 9 consigli! Inoltre ti faremo comprendere cosa è meglio NON dire!

    1.Pianificazione, pianificazione, pianificazione.

    Una adeguata indagine è fondamentale. Potresti trovarti in imbarazzo perché non hai pensato agli argomenti della chat in anticipo. Ovviamente se sei spigliato non avrai bisogno di fare una ricerca sull’altra persona, ma in ogni caso ti potrebbe aiutare farti una lista (anche solo mentale) di alcuni argomenti da discutere. Prenditi del tempo per leggere il profilo dell’altra persona prima della chat, in genere è una grande fonte di ispirazione (gli piace andare sui rollerblade? l’arte? Il viaggio?). Ti darà anche una idea della sua personalità.

    2. Evita le incomprensioni

    Evitare le incomprensioni è fondamentale. Non puoi pensare che le persone che incroci online conoscano la tua lingua come se fossero nativi. Magari per loro è la seconda lingua o la terza! Dagli tempo per rispondere (a volte usano un dizionario) e mantieni la conversazione ad un livello semplice. Ehi, nel caso potresti addirittura imparare alcune parole della sua lingua!

    3. Inizia sempre con un tono positivo.

    E’ sempre preferibile provare a mantenere un tono positivo all’inizio. Qualsiasi persona è contenta di ricevere un “ciao!” positivo ed energico. Inizia con un piccolo complimento ma cerca di essere lieve ed originale. Fai anche complimenti al profilo della persona se possibile. Se qualcosa ti interessa, faglielo notare, ma non andare subito sul personale!

    4. Non chiedere tutto assieme!

    Va bene fare domande, ma non è mai una buona idea chiedere tutto in una volta! Immagina che sia una conversazione dal vivo, non un interrogatorio alla polizia! Fagli domande relativamente al luogo dove vivono, soprattutto se si tratta di persone di altri paesi avrai un sacco di spunti. Scopri i loro hobby e le loto attività del weekend. Informati sulla loro cultura e sulla famiglia, ma se possibile evita le risposte tipo si/no. Se ne hai occasione agganciati alle loro risposte con degli aneddoti che ti riguardano!

    5. Dimostra che hai una vita interessante

    Racconta la tua vita per renderti più interessante. Fai in modo di rendere l’esperienza della chat unica e interessante, non essere un numero e basta. Discuti il tuo lavoro, i tuoi hobby e quello che fai per rilassarti. Cerca elementi in comune, usa l’umorismo ma usa gli smiley per evitare fraintendimenti: l’umorismo è una cosa che cambia da persona a persona e soprattutto da cultura a cultura. E si te stesso, sempre.

    6. Ascolta (o meglio leggi) con attenzione quello che dice!

    Ascolta quello che dice il partner e rispondi di conseguenza! Sembra una cosa banale ma è qualcosa che è facile sottovalutare. Ricorda anche che la chat funziona in entrambe le direzioni. Devi apprendere più possibile dell’altra persona. L’altra persona si aprirà a te con più facilità se nota che stai a sentire quello che dice.

    7. Proponi il gioco degli indovinelli

    Il gioco degli indovinelli è un modo simpatico di far proseguire la chat, soprattutto se la conversazione si imballa! Suggerisci un gioco molto semplice in cui a turno si cerca di indovinare il cibo preferito o il colore preferito o la meta di viaggio preferita.

    8. Non forzare la mano

    Non cercare di forzare il rapporto: ricorda che non tutti sono fatti l’uno per l’altro. Alcune persone non si piacciono per varie ragioni personali. Fortunatamente queste community consentono di conoscere una vastità di persone delle proprie città o di altri luoghi. Non ti demoralizzare finché non trovi il contatto perfetto!

    Bonus: le cose da evitare

    Siete arrivati a leggere fino a qua? Ecco una lista di cose da non fare in chat… ve le ricorderete?

    1. Sembrare aggressive o arrabbiati. Anche se avete avuto una giornata orrenda, non fate l’errore di sembrare irascibili al primo incontro online.

    2. Essere negativi. Cercate di non essere negativi riguardo al posto dove vive il vostro contatto (anche se ci sarebbero diverse ragioni). Non fate critiche gratuite perché la distanza fisica e culturale finirebbero per aumentare il feeling negativo.

    3. Può sembrare ovvio, ma mantieni un certo decoro nei commenti quando chatti con un’altra persona. Niente battute volgari, niente insinuazioni sessuali o anche solo suggestive. (Almeno per le prime volte)

    4. Non menzionare ex sposi o ex partner. Lascia che il passato rimanga tale quando stai parlando un potenziale nuovo contatto.

    E VOI CHE NE PENSATE?

    Avete qualcosa da aggiungere?

    E se non sapete dove inizare, perchè non leggete l'articolo sulle migliori app per il dating online del 2018?

    read more
  2. Le migliori app per il dating del 2018

    Migliori app per conoscere gente 2018

    Tutti le conoscono e tutti più o meno le considerano squallide, ma oramai le app di incontri sono qua per restare, rimpiazzando i vecchi "siti di incontri" (come match.com o simili).

    Chi le usa?

    Principalmente i single, sopratutto i millennial che sembrano avere grossi problemi a rapportarsi direttamente con l'altro sesso.

    In molti casi si tratta di persone che vogliono un flirt passeggero o che stanno cercando un nuovo partner. In alcuni casi è solo un modo per conoscere persone interessanti che non sono parte del solito "gruppo di conoscenti" ma in qualche modo hanno una affinità con noi.

    Ovviamente il mercato di queste app è in continua esplosione, per cui ho voluto fare una recensione di quelle più (e meno) conosciute, selezionandole per facilità d'uso, popolarità, sicurezza, costo e sopratutto privacy.

    Tinder

    È probabilmente la prima app di questo tipo che è diventata parte della cultura popolare, sopratutto per il suo modo di "valutare" le persone:

    • swipe a sinistra -> non mi piaci
    • swipa a destra -> mi piaci

    Nel profilo è possibile inserire fino a 6 fotografie, che possono essere visualizzate rapidamente.

    Se entrambi gli utenti hanno messo il "mi piace", scatta il "match", cioè è possibile interagire direttamente scrivendosi ed eventualmente puntare ad un incontro dal vivo.

    L'anno passato Tinder ha introdotto una modalità a pagamento "gold" che consente di vedere in anteprima quali utenti hanno messo il like al proprio profilo, velocizzando così la possibilità di ottenere dei match.

    E' un sistema ovviamente che avantaggia i membri della community più facoltosi ma che non da sempre risultati sperati: un utente ha fatto il test e si è accorto che nella sua area c'erano solo persone anziane che mettevano il like e quindi ha deciso di disinstallare l'app.

    Ok Cupid

    A differenza della maggior parte delle app di incontri che vogliono l'accesso a Facebook (probabilmente per verificare l'identità ma anche per acquisire un profilo di like da usare per il matching) "OKcupid" non lo richiede.

    Quello che bisogna fare è crearsi un nome utente e poi compilare un dettagliato questionario per popolare il proprio profilo di informazioni utili per il matching.

    Il sistema si basa sulla generazione di una serie di domande a cui è possibile rispondere ricevendo un punteggio percentuale di compatibilità con l'altra parte.

    L'app è gratuita ma per vedere quali persone hanno visitato il profilo dopo le prime 5 è necessario passare ad una versione premium a pagamento.

    The Inner Circle

    Inner circle si propone in maniera particolare perchè è la prima app per il dating selettivo.

    È stata progettata per mettere in contatto giovani professionisti che vivono nella stessa zona e che hanno gli stessi interessi e passatempi.

    In particolare sembra molto in voga tra imprenditori, membri di startup, artisti, creativi e designer.

    La particolarità ulteriore è che viene richiesto il profilo linkedin per poter accedere al database!

    Oltre alle solite funzionalità come al ricerca di persone in base alla vicinanza geografica e alla similarità degli interessi, il sistema propone di iscriversi ad eventi esclusivi organizzati nelle capitali del mondo per incontrarsi dal vivo in gruppo: dopotutto "nel grande numero c'è maggior sicurezza".

    L'iscrizione è gratuita, ma non pensate di trovare grandi eventi o persone se non abitate in aree ad alta densità di popolazione.

    Snapchat

    Anche se non è una vera e propria app di incontri, Snapchat è diventato il social network dove i millennial si conoscono e scambiano foto e animazioni sopra le righe.

    L'applicazione è spassosa da usare ed è molto sicura perchè i messaggi e le foto si autodistruggono entro 24 ore. Ottimo sopratutto per chi vuole concedersi scappatelle e non vuole lasciare tracce sul telefono delle proprie attività!

    Once

    È stata definita come l'app per il dating "anti-Tinder" che permette di vedere un solo profilo al giorno, selezionato non dal sistema, ma da un team di esperti del settore. Grazie a degli accoppiatori, persone in grado di capire se il partner è adatto a te e il grado di affinità, l'app diventa unica nel suo genere.

    Se in quel giorno non capita niente, basta attendere 24 ore per una nuova occasione.

    Quindi teoricamente qualità al posto della quantità, resta il dubbio se i matchmakers sono davvero in grado di trovare la persona giusta...

    Lovoo

    Un'app particolarmente amata dai più giovani perché offre la possibilità di mettersi in contatto con le persone che ci abitano vicino. Il funzionamento è molto simile a quello di Instagram: si possono vedere una serie di foto ed esprimere il proprio apprezzamento.

    Ma tornando a Lovoo, per trovare le persone vicino a noi non si dovrà far altro che attivare la funzione radar, che mostrerà le foto di uomini o donne che sono nelle vicinanze del nostro posizionamento. Una volta trovata la persona giusta, attraverso il servizio di chat, potrete iniziare a conoscerla meglio e vedere se è all'altezza delle nostre aspettative.

    6) Happn

    Happn è pensata come l'app per ritrovare il colpo di fulmine.

    Infatti funziona molto bene in ambienti metropolitani dove si incrociano spesso persone che ci stuzzicano la fantasia ma che non abbiamo il coraggio di approcciare immediatamente.

    Ogni volta che due persone con quest'app scaricata sul telefono si incontrano, viene registrato l'avvenimento e si crea un collegamento grazie al quale potrete sapere quando, dove e a che ora vi siete incontrati. Quando entrambe le persone si lasceranno un like allora si attiverà la chat e si potrà cominciare a parlare.

    E VOI CHE NE PENSATE?

    Avete provato le app di dating ? Quali sono state le vostre esperienze?

    read more
  3. I tre tipi di sesso casuale

    casual sex 3 tipi

    Le persone in genere pensano agli incontri occasionali come se fossero un'unica categoria, ma in realtà esistono tre tipi di sesso casuale: sesso senza relazione, trombamici e sesso con un ex.

    Una botta e via

    Sesso senza relazione (anche detto NSA cioè "No strings attached" o in italia "una botta e via") è esattamente quello che sembra. Generalmente riguarda il fare sesso con uno sconosciuto che hai incontrato da pochi minuti. Opppure potete esservi cercati per settimane o mesi prima che l'opportunità si presentasse. Potrebbe essere una cosa di una notte oppure potrebbe essere una abitudine. Gli stimoli possono essere diversi, ma quasi sempre c'è di mezzo l 'alchool (che abbassa i freni inibitori come ben sappiamo). Tinder è probabilmente l'app più usata in tal senso nella fascia di età 16-25 anni.

    trombamici

    Riguardo i trombamici, c'è una ragione per la quale si può trovare la parola "amici". In genere si fa con qualcuno che conosci e potrebbe capitare anche più di una volta.

    Essere trombamici potrebbe essere finalizzato sul sesso oppure potrebbe includere anche delle uscite. Può essere fatto con una conoscenza di facebook ma generalmente non viene fatto con qualcuno che chiami "vero amico" e che chiami nel momento del bisogno. In alcuni casi può essere fatto anche con dei buoni amici e non è detto che finisca per forza male, anche se ci sono situazioni dove gli amici devono fare gli amici e devono smettere di fare sesso assieme. Insomma è una situazione particolare da gestire con cautela.

    testimonianza 1

    Avevo una relazione occasioanale con un uomo, ma non l'ho mai chiamato da sobria, solo quando ero un poco ubriaca e avevo voglia di sesso. Sapevo che non c'era un legame emotivo, perchè non avevo interesse a uscire con il tizio se non avevo bevuto, infatti non avevamo nulla in comune se non il sesso. (donna, 23 anni)

    testimonianza 2

    Ho avuto un trombamico quando ero alle superiori e comunque era un buon amico. Non abbiamo mai avuto sentimenti profondi, ma il sesso era grandioso. Infatti lo considero il miglior amante che abbia mai avuto. Infatti quando torno a visitare la mia famiglia, ogni tanto ci vediamo e riaccendiamo la passion. (donna, 25 anni)

    testimonianza 3

    Era un giocatore della squadra di calcio con cui volevo avere una relazione. Non avevamo nulla in comune tranne il sesso. La maggior parte delle persone nemmeno si è accorta che ci stavamo sbattendo. (donna, 22 anni)

    Un problema del rapporto tra i trombamici è che le persone raramente parlano delle loro aspettative o dei loro sentimenti. Non parlano delle loro relazioni, perchè dopotutto è una specie di relazione ma non è riempita di "ti amo". Insomma quando avviene, non viene discussa.

    Sesso con l'ex

    Un'altra forma di sesso casuale è il sesso con il/la ex. Se sei ingrifato o solo potresti voler chiamare il tuo ex. Oppure sei in un momento in cui ti rendi conto che la miglior relazione era co il tuo ex e quindi ti chiedi "ma se ci riprovassi?". "Potrebbe funzionare?". Il problema è che le ricadute di questa scelta sono innumerevoli.

    Altri tipi di sesso casuale

    Ci sono altri tipi di sesso casuale? Ovvio! Consideriamo l'esempio di una donna, che da "una botta e via" è passata a "trombamici".

    Ci ho provato un tizio due anni fa. Non lo conoscevo e non mi aspettavo di vederlo nuovamente. Sono passati due anni e siamo diventati ottimi amici! Ogni tanto facciamo sesso senza entra nelle rispettive vite, di mutuo accordo.

    Il sesso occasionale può assumere diverse forme, tante quante persone esistono che vogliono farlo!

    read more
  4. Menage a Tinder: utenti di 3nder, l’App per gli incontri a 3, raccontano le loro storie

    Menage a Tinder: utenti di 3nder, l’App per gli incontri a 3, raccontano le loro storie

    In 3nder, gli utenti, per lo più coppie, combinano incontri per una notte di piacere a tre. Abbiamo contattato alcuni utenti dell’App e abbiamo rilevato che il feticcio di includere una terza persona a letto è più attuale (e sexy!) che mai.

    L'App 3nder

    La prima volta è successo quasi per caso e non ha mai lasciato la testa dell’avvocatessa milanese Vanessa, oggi ventiseienne. Ad una festa nell’appartamento dove viveva con alcune compagne di università, dopo un paio di drink più, fu praticamente presa d’assalto da una delle ragazze con cui condivideva l’appartamento - insieme al suo fidanzato.

    "Stavamo fumando una sigaretta in terrazza e improvvisamente lei ha cominciato ad accarezzarmi, quasi esibendosi per lui. Quel gioco mi ha lasciato molto eccitata e morivo dalla voglia di partecipare", ricorda. "Il ragazzo è unito a noi e tutto è successo tranquillamente. Nessuno ha dovuto chiedere il permesso per qualsiasi cosa, non c’era gelosia tra di loro. È stato indimenticabile, una delle migliori scopate che abbia mai fatto."

    Due anni sono passati e Vanessa ha tentato senza successo di ripetere l'esperienza. Ma non riusciva a trovare coppie aperte e disinibite come i suoi amici dell’università.

    Un trio a letto

    "A peggiorare le cose, i fidanzati che ho avuto in seguito si sentivano feriti se proponevo una notte di sesso a tre. Anche con un’altra donna. Come se volessi dire che non ci sapessero fare a letto", dice Vanessa. "Sono anche andata in alcune case di swing, ma non mi sentivo attratto da nessuno. Erano coppie adulte, che avrebbero potuto essere amici dei miei genitori."

    L'avvocatessa ha deciso allora di ricorrere alla tecnologia. Si è registrata su un sito di incontri specifico per scambio di coppie e sesso a tre, e ha scoperto un'applicazione che va dritto al punto quando l'obiettivo è un rapporto a tre. In 3nder sono iscritti solo le coppie che vogliono invitare qualcuno a letto o single desiderosi di ricevere questo invito.

    Il sistema è molto simile al Tinder. L'utente dà un "mi piace" all’utente che attira la sua attenzione, dopo aver visto le foto e informazioni come l'età, le preferenze sessuali e gli hobby. Se l’interesse è corrisposto 3nder avvisa le persone coinvolte e ha inizio una chat per mettersi d’accordo per un incontro. L'applicazione mantiene questa chat aperta per un massimo di tre giorni - periodo in cui il trio di utenti ha la possibilità di organizzare (o meno) un incontro personale.

    Il successo di una tecnologia specifica per la pratica del menage a tre mostra come il feticcio sia più attuale che mai, anche se è ancora considerato "cosa da coppia moderna" e per alcuni un tabù. Grazie all’applicativo, Vanessa conosciuto online bella gente, giovane, divertente e con desideri sessuali simili ai suoi. "Negli ultimi quattro mesi, ho combinato incontri con cinque coppie tramite 3nder o il sito di incontri, tutte composti da donne bisessuali e uomini eterosessuali. Ho scopato con tre di loro", dice.

    Come l’avvocatessa, la personal trainer romana Angelica *, 28, praticante del sesso a tre da sette anni, preferisce ricorrere all’aiuto di 3nder per trovare partner - sono già andata a letto con due doppie che ho conosciuto tramite l’applicativo. "Si è scelti o si scelgono persone che non si conoscono, ma tutti sanno il motivo per cui si è lì. Non c’è la possibilità che l’incontro si trasformi in una scenata di gelosia", spiega.

    Il rischio nel farci coinvolgere in rapporti a tre con una coppia di amici è nel fatto che il tutto si trasformi in una grande discussione della loro relazione, con me presa in mezzo. Su 3nder riesco a conoscere coppie di sconosciuti con cui ci si diverte a letto senza il rischio di coinvolgimenti sentimentali.

    read more
  5. Canone rai 2016 ecco come non pagarlo

    image

    Il sito del canone televisivo è talmente orrendo che ho deciso di mettere assieme varie informazioni. Comunque mettetevi il cuore in pace, lo chiamiamo "canone Rai", ma in realtà la legge ha stabilito che è una "imposta per il possesso dell'apparecchio". Maggiori dettagli dopo.

    A quanto ammonta il canone annuo per il 2016?

    Il canone annuo è stato ridotto a 100 euro.

    Che cos'e' il canone tv?

    Il canone tv e' un'imposta (Sentenza Corte Costituzionale n. 284 del 26/06/02 - Sentenza Corte di Cassazione del 03/08/93 n. 8549). Il canone tv si rinnova tacitamente e il contribuente, salvo che abbia dato tempestiva disdetta, e' obbligato al suo pagamento ogni anno nei termini stabiliti dalla legge.

    Chi deve pagare il canone tv?

    Secondo quanto dispone l'Art. 1 del R.D.L. del 21/02/1938 n. 246, il canone tv dev'essere corrisposto da chiunque detenga uno o piu' apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni radiotelevisive indipendentemente dalla qualita' o dalla quantita' del relativo utilizzo (Sentenza costituzionale 12/5/1988 n. 535 - Sentenza Corte di Cassazione 3/8/1993 n.8549).

    il punto della detenzione è davvero una infamata, lo si deve pagare anche se è una tv guasta o antica da collezione.

    L'utenza elettrica fa presumere la detenzione di un apparecchio ricevente?

    Sì, dal 1 gennaio 2016, la detenzione di un apparecchio si presume nel caso in cui esista un'utenza per la fornitura di energia elettrica nel luogo in cui un soggetto ha la sua residenza anagrafica. La presunzione può essere superata con una dichiarazione allo Sportello S.A.T. dell'Agenzia delle Entrate con la quale, nelle forme previste dalla legge e sotto la propria responsabilità, anche penale, si attesta di non detenere alcun apparecchio. La dichiarazione ha validità per l'anno in cui è presentata.

    Con quali modalità deve essere presentata la dichiarazione di non detenzione del tv?

    Le modalità di presentazione della dichiarazione di non detenzione del tv saranno definite con provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate.

    questo è il contenuto del sito della rai al 14 gennaio 2016. Siamo tutti in attesa delle circolari dell'agenzia delle entrate, tutto il resto è solo speculazione.

    E’ ancora possibile dare disdetta dell’abbonamento richiedendo il suggellamento degli apparecchi?

    No, dal 1 gennaio 2016 la disdetta per suggellamento non è più prevista dalla legge.

    Chi possiede solo un computer privo di sintonizzatore TV deve pagare il canone?

    No, perché solo apparecchi atti o adattabili a ricevere il segnale audio/video attraverso la piattaforma terrestre e/o satellitare sono assoggettabili a canone TV. Ne consegue che di per sé i computer, se consentono l’ascolto e/o la visione dei programmi radiotelevisivi via Internet e non attraverso la ricezione del segnale digitale terrestre o satellitare, non sono assoggettabili a canone (nota Min. Sviluppo Economico 22 febbraio 2012).

    e meno male aggiungo io!

    Non guardo mai la RAI, devo pagare il canone tv?

    Sì. L'utilizzo dell’apparecchio limitatamente ai programmi delle TV private e straniere, con esclusione delle trasmissioni messe in onda dalla RAI, non esonera dal pagamento del canone tv.

    Possedere una tv è come una condanna a morte. Mentre invece...

    Uso l'apparecchio televisivo solo come monitor per il computer o per vedere videocassette, devo pagare il canone tv?

    Sì, in quanto l'obbligo al pagamento del canone tv, secondo quanto disposto dall’art. 1 del R.D.L. del 21/02/1938 n. 246, sorge a seguito della detenzione di uno o più apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni radiotelevisive indipendentemente dalla qualità o dalla quantità del relativo utilizzo (Sentenza Corte Costituzionale 12/5/1988 n. 535 – Sentenza Corte di Cassazione 3/8/1993, n.8549). Pertanto, la destinazione dell’apparecchio televisivo ad uso diverso (visione di nastri preregistrati, utilizzazione come terminale o come monitor per video-games) non ne esclude la adattabilità alla ricezione delle trasmissioni televisive, con conseguente obbligo di corrispondere il canone tv.

    Il fatto che si parli di videocassette, fa capire che la burocrazia non va allo stesso passo della tecnologia. Sarebbe interesante mettere in mezzo lo streaming via wifi o la visione di contenuti tramite usb.

    Ho una seconda casa devo pagare un altro canone tv?

    No. Il canone è dovuto una sola volta per tutti gli apparecchi detenuti nei luoghi adibiti a propria residenza o dimora dallo stesso soggetto e dai soggetti appartenenti alla stessa famiglia anagrafica.

    Sono residente all'estero, ho una abitazione in Italia, devo pagare il canone tv?

    Sì, in quanto la residenza in un paese estero non esonera dal pagamento del canone tv se sono presenti apparecchi televisivi all'interno dell'abitazione situata in Italia.

    Capite l'arguzia del legislatore ? Io vivo in Australia ma se per caso mi sono scordato una tv nella casa dei genitori dove non vivo da anni, mi tocca pagare comunque il canone.

    Che cosa succede se detengo un apparecchio e non pago il canone tv?

    Il mancato pagamento del canone tv da parte di chi non e' ancora abbonato puo' essere rilevato in qualsiasi momento con verbale da parte delle Autorita' di controllo. In questo caso i contribuenti devono corrispondere il canone con la decorrenza accertata nel verbale e sono soggetti alle sanzioni previste dalla legge, ammontanti nel massimo a 619 euro per ogni annualita' evasa.

    che cosa voglia dire "può essere rilevato in qualsiasi momento con verbale dall'autorità di controllo" è tutto da capire. Se io per esempio sono all'estero, mi sfondano la porta per controllare se ho una tv? Fanno una perquisizione all'alba come se fossi un criminale ? C'e' una presunzione di colpevolezza o sono solo io che la avverto ?

    Maggiori informazioni quando saranno disponibili, oppure se volete proprio vomitare: http://www.canone.rai.it/

    read more
  6. Le 50 migliori app per iphone del 2015!

    image

    Ogni anno Apple rivela quali applicazioni per Iphone (giochi inclusi) sono state dei grandi successi e anche quest'anno non si è fatta attendere.

    E' stato un anno grandioso, sia per i giochi che per gli strumenti di produttività personale, quindi c'era solo l'imbarazzo della scelta tra cui scegliere, anzi casomai il problema era selezionarne solo 50!

    Comunque sia i membri del team che gestisce l'app store nel regno unito ha compilato una lista delle loro preferite, scegliendo un vincitore per ogni categoria. Ce ne sono diverse, per cui se non le avete ancora scaricate, potrebbe essere il momento giusto!

    Vince il titolo: la miglior app per iphone del 2015...

    Enlight

    Ad un prezzo di circa 3 sterline, Enlight è la miglior applicazione per modificare foto dell'iphone e per farle diventare dei capolavori.

    Dispone di un vasto set di filtri di post-processo, oltre ad una serie di funzioni pre-impostate, facilmente applicabili. Ed è anche deliziosamente facile da usare!

    la più innovativa app del 2015

    Transferwise money transfer

    Oltre ad essere un servizio per fare unbonifico internazionale a prezzi concorrenziali, l'app di transferwise è stata premiata perchè ha cambiato il modo con cui si fanno e ricevono bonifici, implementando durante il 2015:

    • TouchID – collegamento al conto di transferwise usando l'impronta digitale
    • Apple Pay – Integrazione per inviare pagamenti fino a 2000 sterline con un click
    • 1Password integrazione con il pratico strumento di gestione delle password
    • Scansione di una carta di debito o credito direttamente dalla fotocamera

    Migliore gioco per iphone del 2015

    Lara Croft Go

    image

    Dopo il successo dei giochi a turni stile "Hitman Go", Square Enix ha pensato di dare in gestione il suo motore ad altre case. Ed è venuto fuori Lara Croft GO, un gioco fantastico che presenta un sacco di puzzle e livelli multipli, per sole 3.99 stelrine. Come se non bastasse ha ricevuto anche un aggiornamento gratuito con contenuti extra!

    Altri campioni

    Apple ha rivelato che la versione pocket di Minecraftè stata l'app a pagamento più scaricata del 2015, proprio come l'anno scorso!

    Inoltre il facebook messenger quest'anno è stato superato da whatsapp (che alla fine fa parte della stessa famiglia!).

    E voi cosa avete scaricato ?

    read more
  7. Mass Effect Andromeda - #n7day

    image

    In corrispondenza della celebrazione del giorno dedicato all'N7 (l'organizzazione militare che nella serie Mass Effect si occupa di proteggere il mondo), Bioware fa uscire un trailer emozionante dedicato all'esplorazione spaziale.

    Da segnalare

    • Il discorso viene fatto da un capitano "Sheppard"
    • Che ha una voce di donna!

    I commenti degli stronzi

    C'e' da segnalare che sulla pagina di Youtube sono stati fatti una serie di commenti negativi e maschilisti sul fatto che la versione "ufficiale" di Sheppard in questa incarnazione sia femminile.

    Bioware ha sempre dato la possibilità di scegliere il sesso del protagonista e questo ovviamente aveva ripercussioni nelle sottotrame romantiche che si potevano venire a creare durante il gioco. (il gioco è molto aperto da questo punto di vista, dando la possibilità di creare delle relazioni eterosessuali o omosessuali)

    Una serie di cavernicoli considerano Sheppard come unicamente maschio, perchè probabilmente la loro cultura è estremamente mascolina e ovviamente l'idea di giocare con una donna come protagonista è poco conforme ai loro primitivi standard mentali.

    Per giocarci...

    ...purtroppo bisogna attendere fino alle feste del 2016!

    Il trailer precedente mostrato all'E3

    read more
  8. World of Warcraft il film!

    image

    Come ci segnala Lega Nerd, è appena uscito il trailer ufficiale di world of warcraft!

    La pellicola, co-scritta e diretta da Duncan Jones per Blizzard Entertainment e Legendary Pictures, è l’adattamento del primo videogioco di Warcraft, ovvero Warcraft: Orcs & Humans, facendo riferimento agli eventi ben precedenti di quelli di World of Warcraft. I personaggi su cui ruota la trama, ovvero l’orco Durotan (interpretato da Toby Kebbel) e l’umano Anduin Lothar (interpretato dal “vichingo” Travis Fimmel), sono raccontati ai tempi della Prima Guerra.

    Il trailer Italiano

    Il trailer Inglese

    Sono già in scimmia...

    ...ma bisogna attendere fino al 2016!

    read more
  9. i migliori auricolari wireless direttamente da CES 2015

    Puntualmente ogni mese cerco su google "auricolari wireless": anche se adoro le cuffie, ci sono delle volte in cui sono impraticabili e vorrei qualcosa di equivalente ma più portabile. Ci sono diversi problemi da affrontare quando si parla di auricolari wireless, come durabilità e forma e puntualmente vengo deluso dai prodotti in commercio.

    via i maledetti cavi!

    Non ne voglio più sentire parlare, anche la maggior dei prodotti marcati come "wireless" in realtà passano dietro la testa: che presa per i fondelli! Io voglio solo prodotti veramente wireless.

    Fortunatamente al Ces 2015 di Las Vegas è stata presentata qualche vera innovazione in materia di audio wireless!

    Ryan Reynolds knows what's up

    Bragi Dash

    image

    Gli auricolari di Bragi sono tra i migliori provati al CES. Ottimo formato e abilitati ai comandi touch. La frizione della gomma mantiene l'auricolare in posizione e sono molto confortevoli, leggeri e non sembra che debbano uscire dall'orecchio.

    Nei due anni spesi per lo svilippo del prodotto, il team di bragi ha usato degli stampi specificatamente pensati per le compagnie che producono apparecchi per chi ha problemi di udito! I prototipi sono stampati 3d e il contenitore è in grado di ricaricarli 5 volte prima di necessitare una ricarica alla corrente elettrica.

    La musica ascoltata suonava benissimo anche se eravamo circondati dal brusio della conferenza. Il sistema di cancellazione del rumore è un po' troppo evidente, but siamo rimasti impressionati dalla profondità e limpidezza del segnale.

    Non è solo un auricolare

    Il Dash non è semplicemente un auricolare: un trend di questi dispositivi, confermato anche da Nikolaj Hviid CEO di Dash, è di trasformarli in assistenti per la nostra vita quotidiana. Il Dash ha dei sensori di fitness e un accellerometro che supporta delle "gesture" che implementano operazioni complesse.

    Inclinando la testa in una direzione, il sistema ci può comunicare a voce le previioni del tempo. Se arriva una chiamata, con un cenno del capo si può rispondere o chiudere la chiamata. Queste "macro" possono essere scambiate, disabilitate e programmate con altre funzioni. Bragi vuole fare in modo che siano indipendenti dal telefono, vediamo se ci riusciranno!

    Il costo previsto per le Bragi Dash è di 299 dollari e dovrebbero arrivare in europa ad aprile 2015.

    Auricolari HearNotes

    image

    Il prezzo di questi auricolari sembra molto più alto comparato con le alternative (349 dollari a pezzo) ma ci sono un sacco di idee interessanti dietro questo prodotto!

    • Usano il protocollo Kleer Wireless, che è pensato per la trasmissione di dati senza perdita di qualità.
    • Sono in grado di ricaricarsi wireles entro 5 metri tramite la loro apposita piattaforma.

    Non ci sono opzioni di fitness in questo caso, sembrano essere focalizzate sulla qualità audio.

    E' solo l'inizio della rivoluzione

    Questo CES 2015 sembra essere foriero di grandi innovazioni: se da una parte le tv 4k non hanno rappresentato una grande innovazione, questi dispositivi sembrano essere l'inizio di una grande rivoluzione.

    Non ci rimane che attendere per vedere se le nostre speranze si riveleranno fondate!

    read more

Page 1 / 2 »

social